Mercoledì, 20 Giugno 2018 13:48

BEAUTIFUL MUSIC, Michael Zadoorian, Marcos y Marcos

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

L’altra mia grande passione, oltre ai libri intendo, è la musica (nuovo blog Passione per i dischi? chissà!) Ho quindi subito acquistato e letto d’un fiato il nuovo romanzo di Zadoorian, in primo luogo perché il suo precedente romanzo “In viaggio contromano” (2009) mi era piaciuto moltissimo e poi perché dal titolo era evidente che si sarebbe parlato di musica.

E’ la storia di Danny Yzemski, un ragazzino di Detroit che negli anni Settanta vive coi genitori in un’epoca e in una città difficile dove crescere e diventare adulto. In quel periodo, Detroit era lacerata dalle tensioni razziali che dilaniavano la società rendendo arduo per un giovane anche semplicemente andare a scuola. Danny è un tipo tranquillo, un po’ solitario, ed è felice solo quando può dedicarsi al suo hobby preferito, il modellismo, ascoltando la radio. Seguendo i consigli del padre, sceglie i canali che trasmettono la beautiful music, altrimenti chiamata easy listening, quella spesso strumentale e d’ambiente, per intenderci, tanto in voga in America dagli anni ’50,’60 in poi. Purtroppo un triste evento lo costringerà ad imparare in tutta fretta ad occuparsi del suo sostentamento, della casa, della madre depressa… Tutto cambia vertiginosamente e quando Danny, semplicemente sintonizzando la frequenza della radio da AM a FM, scopre il rock che nasceva proprio in quegli anni, troverà nella musica una grande alleata che gli darà la spinta giusta e necessaria per far fronte alle complessità della sua nuova, turbolenta vita.

Ciò che mi è piaciuto del libro è proprio l’enfasi sull’aspetto salvifico che una grande passione può esercitare su un giovane che sta diventando un uomo ed in particolare sull’importanza del rock nella formazione personale del protagonista e di tutti coloro che vi ci si avvicinano. E siccome il rock è, è stata e sempre sarà, la colonna sonora della mia vita, mi sono ritrovata in Danny e nel conforto e nell’ispirazione che prova ascoltando questa musica. Tantissimi sono nel corso del racconto i riferimenti a gruppi e brani diventati cult nella storia del rock dagli anni Settanta in poi, dai Led Zeppelin a Jimi Hendrix, dai Rolling Stones ai Black Sabbath, Deep Purple, Blue Oyster Cult, Fleetwood Mac, Alice Cooper, Todd Rundgren… insomma un trionfo di meravigliosa musica rock che aiuta Danny a trovare la sua strada. E’ evidente che l’autore ha vissuto in prima persona l’avvento del rock e ne capisce parecchio, poiché cita spesso frasi dai testi delle canzoni, rendendo il suo romanzo anche molto istruttivo. E lo fa con grande bravura, adottando uno stile che diverte, commuove, intrattiene e alternando con abilità momenti spassosi ad altri più dolorosi. Il suo linguaggio diventa così un altro punto di forza del libro.

Piacevole poi la playlist dei brani citati che la Marcos y Marcos ha preparato su Spotify per coloro i quali amano leggere con un bel sottofondo musicale.

Non mi resta dunque che consigliare a tutti i miei lettori, rockers e non, la lettura di questo romanzo veramente divertente e molto educativo!

Keep on rockin’, folks!

 

 

 

Letto 236 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Giugno 2018 14:21

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Di tutto un po'"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.