Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Di tutto un po'

Di tutto un po'

Lunedì, 06 Aprile 2020 15:49

ACQUA, Roberto Camurri, NNeditore

A proposito di racconti, ieri ho letto che la casa editrice NNe aveva pubblicato questo racconto estrapolandolo da una raccolta più ampia (Parma. I narratori raccontano la loro città, Diabasis Ed. 2019) di cui faceva parte.

Giovedì, 27 Febbraio 2020 16:30

IL TRENO DEI BAMBINI, Viola Ardone, Einaudi

Tra il 1945 e il 1952, 70.000 bambini, di cui 10.000 di Napoli, vennero dati in affido a famiglie delle regioni agiate del nord Italia, in particolare in Emilia e Toscana, per dare loro una sistemazione, una casa calda e possibilmente accogliente, che permettesse loro di sopravvivere dopo la guerra. Il Partito Comunista, grazie ad una rete di donne volonterose ed intraprendenti, organizzava le partenze con treni speciali, sui quali caricavano i bimbi tra i 7 e i 12 anni, e li affidavano a volontari che accettavano di prendersi cura di loro, nutrendoli, vestendoli mandandoli a scuola, sostituendosi alle famiglie d’origine, non in grado di provvedere alle loro necessità e salvandoli in pratica da una vita grama e travagliata.

Quando, girovagando in libreria, mi è caduto l’occhio sul titolo di questo libro, credevo fosse uno scherzo. Invece è un saggio interessantissimo sulla sessualità del führer, analizzata dai due studiosi francesi con l’intento di capire un po’ di più la personalità di un mostro.

Mercoledì, 30 Ottobre 2019 16:49

MATERNITA’, Sheila Heti, Sellerio Editore

Sentirsi suggerire da un libraio l’ultimo libro della giovane scrittrice canadese, mi era sembrato un po’ banale e scontato, dato l’argomento e visto che sono una mamma. Mi sono dovuta ricredere e dare ragione al libraio: Maternità va letto, e dovrebbero leggerlo anche gli uomini.

Dell’autore afroamericano avevo letto “LA FERROVIA SOTTERRANEA”, che gli era valso il Premio Pulitzer e il National Book Award, ma che non mi aveva convinto completamente. Ho comunque voluto leggere anche il suo nuovo romanzo, appena pubblicato da Mondadori, I RAGAZZI DELLA NICKEL, che narra la triste storia di Elwood Curtis e dei suoi compagni relegati nella scuola/riformatorio del titolo, ispirata all’istituto di correzione Arthur G. Dozier School di Marianna, realmente esistito e chiuso nel 2011 quando vennero scoperti gli abusi e le violenze che qui venivano perpetrati ai giovani detenuti.

Mercoledì, 15 Maggio 2019 15:52

MA TU SEI FELICE?, Federico Baccomo, Solferino

Credo che il romanzo appena pubblicato del giovane autore milanese sia la sua prova migliore.

Gesualdo Bufalino non può essere considerato un autore classico, è morto recentemente, nel 1996, ma il libro che ho appena finito (Premio Strega 1988) è scritto in un italiano talmente barocco, con uno stile che richiama a tal punto la lingua dell’Ottocento da farmelo considerare un classico.

Mercoledì, 03 Ottobre 2018 15:35

ANNA STA MENTENDO, Federico Baccomo, Giunti

Non mi era mai capitato fino ad ora, di leggere un libro dopo aver incontrato e conosciuto il suo autore. È quello che è successo con Baccomo e il romanzo di cui vi parlo oggi.

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria " Di tutto un po'"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.