Venerdì, 24 Aprile 2015 14:51

OGNI MATTINA A JENIN, Susan Abulhawa, Feltrinelli

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Susan Abulhawa, nata nel 1970, figlia di rifugiati palestinesi, ha avuto un’infanzia difficile. Separata dai genitori in fuga, messa in orfanatrofio è infine approdata negli Stati Uniti, dove, ricongiuntasi con la famiglia, è diventata biomedico e giornalista. Nel 2000, decise di recarsi in Palestina dove poté constatare con i suoi occhi la drammatica situazione dei rifugiati. Tornata in America, creò una fondazione per aiutare i bambini dei campi profughi e, per dare voce al suo popolo, scrisse un libro, “Ogni mattina a Jenin” appunto, che è diventato un bestseller internazionale.

Saga famigliare lunga 60 anni, inizia nel 1941 ad Ain Hod, ridente cittadina dove vive la famiglia Abulheja. La loro semplice e serena esistenza verrà devastata dall’invasione israeliana che costringerà tutta la popolazione a trasferirsi nel campo profughi di Jenin. Mille tragici avvenimenti attendono i componenti della famiglia, attraverso il racconto a voci alternate, in prima persona o narrate, che ci descrivono la tremenda esperienza della guerra. Romanzo corale, è evidentemente scritto da una mano femminile, per la sensibilità con la quale le donne (madri, mogli, figlie, amiche, nonne) vengono descritte nei loro sentimenti e nelle loro pratiche quotidiane. Non sono eroine, ma hanno un ruolo ben preciso all’interno della famiglia e della storia.

La scrittura è semplice, ricca di dettagli e descrizioni sui sentimenti, sui profumi della terra, sulle usanze e tradizioni arabe, ma anche sugli orrori dei campi profughi e della guerra.

La narrativa palestinese è povera di opere letterarie e l’autrice riesce nell’intento di scrivere un romanzo toccante, che fa riflettere sulla difficilissima questione della Palestina, purtroppo ancora irrisolta.

Letto 798 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 16:46

Lascia un commento

Altri libri nella categoria "Dove andremo a finire?"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.