Martedì, 29 Settembre 2015 14:26

LA MADRE CHE MI MANCA, Joyce Carol Oates, Mondadori

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Dura un anno, la storia della famiglia Eaton, da una Festa della mamma all’altra, un anno durante il quale Nikki, la protagonista, perde la madre, perde se stessa in un dolore viscerale che l’annienta, si rialza, più grande, più forte e affronta con coraggio la sua nuova vita da orfana.

Figlia ribelle, Nikki non ha mai apprezzato veramente la mamma, fino a quando, da un giorno all’altro, la mamma non c’è più. E allora i ricordi, le abitudini, la vecchia casa dell’infanzia assumono un significato diverso. La ragazza mette in discussione tutta la sua vita, le sue scelte un po’ alternative e soffrendo come un cane, a poco a poco, ricostruisce se stessa, arrivando ad assomigliare sempre di più alla madre che le manca. La tragedia colpisce tutta la famiglia: anche l’assennata sorella Clare perde la testa e con lei, il marito Rob e i figli dei due.

Una trama tutto sommato semplice, senza ulteriori, grandi colpi di scena, eppure l’autrice riesce, come sempre accade nei suoi romanzi, ad incollarci alle pagine, ad entrare nella psicologia dei personaggi, a fare nostre le loro sensazioni, i loro sentimenti. Il tema della madre è ricorrente nell’ immensa produzione della prolifica scrittrice americana, più volte candidata al Nobel ma ancora mai premiata. Forse questo non è il suo miglior romanzo, ma la sua scrittura impetuosa e scorrevolissima, le descrizioni magistrali dell’umano sentire, l’attenta analisi del rapporto madre/figlio/a col quale tutti hanno a che fare, rendono anche questo un libro intenso e che vale assolutamente la pena di leggere!

Letto 620 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 15:46

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Autori con la A maiuscola"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.