Martedì, 03 Febbraio 2015 00:00

AMY E ISABELLE, Elizabeth Strout, Fazi Editore

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

È questo il primo romanzo di E.Strout, che ho letto però, dopo aver scoperto l’autrice con il grande capolavoro “Olive Kitteridge”. Mi è spesso capitato di leggere prime opere di autori divenuti poi famosi e di rimanere delusa. Non succede invece con questa bella storia di madre e figlia, ambientata in una piccola città del New England, negli anni ’70.

Amy è una teenager timida, inesperta ma desiderosa di crescere e di entrare a far parte del mondo degli adulti. Diventa così la preda ideale del suo professore di matematica, uomo subdolo e mellifluo, manipolatore e approfittatore che ci indigna e disgusta. Isabelle, la madre, è la segretaria del boss della fabbrica dove lavora. Disdegna, dall’alto della sua posizione, la compagnia delle operaie ma dovrà ricorrere al loro aiuto quando dovrà affrontare i problemi che sorgeranno con sua figlia. Il rapporto tra le due infatti, è molto difficile, a volte sembra stiano facendo una battaglia, altre una danza intricata, piena di detto non detto, di silenzi, allusioni, opportunità di dialogo perse, scontri e delusioni. Tutto molto reale e ben conosciuto da chi ha o ha avuto una figlia di sedici anni!

E’ un romanzo coinvolgente, divertente e credibile. E’ solo forse un po’ scontato nel finale e, a ben guardare non c’è nemmeno un personaggio maschile positivo.  Ma essendo il primo romanzo di E. Strout possiamo ben considerarlo come l’ottimo inizio di una superba carriera!


Letto 790 volte Ultima modifica il Lunedì, 06 Marzo 2017 16:55

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Autori con la A maiuscola"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.