Venerdì, 30 Gennaio 2015 00:00

L'AMICA GENIALE, STORIA DEL NUOVO COGNOME, STORIA DI CHI FUGGE E DI CHI RESTA, STORIA DELLA BAMBINA PERDUTA, Elena Ferrante, Edizioni e/o

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Quattro libri meravigliosi, una saga lunga cinquant’anni che narra dell’amicizia di due bambine che crescono insieme.

E’ la storia di due donne molto diverse tra loro che si amano, si stimano e si sostengono, ma che contemporaneamente, si sfidano e si limitano. È la storia di un amore per la persona sbagliata che condizionerà con la sua pochezza tutti gli avvenimenti della vita delle due ragazze. È la storia di Napoli e dei suoi rioni sporchi e popolosi, dove vige la legge dell’ignoranza e della violenza. È la storia di un gruppo di persone unite da vari legami e che affrontano la vita, ognuno coi propri mezzi, ottenendo spesso risultati deludenti.

La lunga amicizia di Lila e Lenù raccontata in prima persona da quest’ultima, inizia a Napoli quando le due bambine sono in prima elementare. Lenù osserva Lila, la trova strana, cattiva non riesce a non starle vicino. Condividono la classe, il cortile dove giocano, le prime avventure. E quando Lila la prende per mano, Lenù capisce che saranno amiche per sempre. L’amicizia tra due donne, come affermato dall’autrice in una rara intervista, non ha solide regole come quella tra gli uomini. Può durare e sopravvivere nonostante sentimenti buoni o cattivi, dipendenza o ribellione, sopportazione reciproca e tradimenti. Nonostante appartengano allo stesso ambiente e allo stesso rione, le due ragazze faranno scelte diverse che le porteranno a condurre vite molto differenti. Lenù studia, si laurea, Lila comincia a lavorare e si sposa presto. Oltre all’amicizia, le due amiche condivideranno l’amore della loro vita, un uomo che si rivelerà sbagliato per entrambe, che le allontanerà e che ferirà l’una e l’altra. Ne usciranno ancora più amiche ma pagando un prezzo altissimo.

Tutte e due si occuperanno di politica, ognuna a modo suo, affrontando ambienti e realtà diverse ma che le faranno crescere portandole a nuove scelte di vita.

Avranno figli e si aiuteranno a vicenda nell’affrontare le gravidanze, l’infanzia e soprattutto l’adolescenza dei ragazzi.

Affronteranno il rione, Napoli e la mafia, impareranno a destreggiarsi tra crimini più o meno gravi. La loro amicizia rimarrà solida fino alla fine…. o quasi. Il quarto libro infatti, finisce con l’inizio del primo. Lila scompare e a Lenù non rimane altro che ricordare l’amica scrivendo la loro lunga, meravigliosa, avvincente vita insieme.

Ho divorato i primi 3 libri e atteso con ansia il quarto, anch’esso letto in pochi giorni. La trama, come detto, è molto avvincente, la minuta descrizione, quasi giornaliera, della storia delle due amiche coinvolge talmente da far fatica a smettere di leggere. Il passare degli anni delle due protagoniste è incalzante e sembra sempre di essere loro contemporanee, sia che siano bambine, sia che siano anziane signore. E ora che tutto è finito, che i libri sono sullo scaffale, che Lenù è vecchia e sola e Lina chissà dove, spesso mi trovo a pensare a loro, con malinconia, invidiando chi deve ancora cominciare questa appassionante lettura.

 

 

Letto 1259 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Febbraio 2017 17:15

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Autori con la A maiuscola"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.