Lunedì, 27 Aprile 2015 12:55

SETTE ANNI DI FELICITA', Etgar Keret, Feltrinelli

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Per invitarvi alla lettura di questo bel libro userò le parole del suo autore:

"Per le prossime 200 pagine, dividerete la carrozza del treno con me. E quando arriverete all'ultima pagina io scenderò alla mia fermata e probabilmente non ci incontreremo mai più. Spero che qualcosa di questo viaggio, durato 7 anni e che comincia con la nascita di mio figlio e finisce con la morte di mio padre, tocchi anche voi".

Ed è un viaggio davvero memorabile quello che si compie insieme a Etgar Keret. Un viaggio che ci conduce attraverso sette anni della sua vita in compagnia di una variegata tipologia di personaggi: il figlio dittatore e dispotico, la moglie "cattivissima", la sorella ultra ortodossa, lucertoloni giganti e albergatori svizzeri, tassisti sudati e incattiviti con la vescica debole, fino ad arrivare al leader iraniano Ahmadinejād che parla yiddish e bacia le guance del protagonista (purtroppo solo in sogno…).

"Sette anni di felicità" non é un romanzo, non è un'autobiografia, potremmo definirlo un "memoir", un salto nella vita di un uomo che fa lo scrittore, che vive a Tel Aviv e che coi suoi aneddoti sembra sempre volerti prendere in giro capovolgendo continuamente la realtà. Si ride tanto leggendo questo libro, e ci si commuove, ci si affeziona ad ogni personaggio e soprattutto si riflette. Perché non bisogna dimenticare che Keret è nato e vive in un Paese in guerra, dove le sirene di allarme sono all'ordine del giorno e dove può capitare di trovarsi in ospedale per assistere ad un parto lo stesso giorno in cui è saltato in aria un autobus per un attentato.

Una cosa é certa: una volta che lo si è chiuso ciò che resta è il desiderio di poter fare presto un altro viaggio in treno con il  suo autore!

Letto 768 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 16:44

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Libri in viaggio "

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.