Mercoledì, 30 Marzo 2016 15:47

LOST IN TRANSLATION, Ella Frances Sanders, marcos y marcos

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Gironzolando in libreria, mi è caduto l’occhio su questo simpatico libretto, un titolo accattivante, una bella copertina, un formato strano… Non ho saputo resistergli!

L’autrice ci presenta, grazie anche a dei deliziosi disegni da lei realizzati, una cinquantina di parole e il loro significato. Le parole, scelte tra varie lingue, sono intraducibili, non hanno un corrispettivo in italiano, ciò che intendono ci è noto, ma non sappiamo come dirlo, ci manca la parola, insomma.

La luce del sole che filtra magicamente tra le foglie in giapponese si dice semplicemente komorebi

La pancetta che accumuliamo durante i periodi di stress, dovuta alla fame nervosa, in tedesco si chiama kummerspeck

La chiacchierata davanti ad un caffè con dolcetto che si prolunga a volte per ore è quasi un’istituzione in Svezia e si dice fika….

Sei in una città che non conosci, chiedi informazioni e un attimo dopo te le sei dimenticate: akihi in hawaiano…

E la pila di libri comprati ma non letti sul comodino, ha un nome ben preciso in giapponese: tsundoku!

 

Come sono interessanti le sfumature linguistiche a nostra disposizione, quante diverse possibilità di espressione possiamo apprendere ed utilizzare!

Il piccolo, prezioso “Lost in translation” è un primo passo in questa direzione.

Da tenere e sfogliare, da regalare.

 

Letto 547 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Marzo 2017 16:14

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Libri in viaggio "

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.