Giovedì, 09 Aprile 2015 10:23

ROTH SCATENATO, Uno scrittore e i suoi libri, Claudia Roth Pierpont, Einaudi

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Un blog di libri che si rispetti non può non contenere neanche una recensione sulle opere di Philip Roth, uno dei massimi scrittori americani e mondiali della letteratura contemporanea, con moltissimi premi al suo attivo. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi!

Infatti, come affrontare, descrivere, analizzare uno qualsiasi dei suoi romanzi? Benché abbiamo letto buona parte dei suoi libri (alcuni anche riletti) non ci sentiamo in grado di aggiungere nulla a quanto già scritto e letto in recensioni molto più autorevoli delle nostre.

E, comunque, come NON scriverne? Non si può tralasciare un autore così importante, uno dei nostri autori preferiti! L’occasione di parlarne, finalmente, ci viene da questa bella biografia, appena pubblicata da Einaudi (che è anche l’editore italiano di Roth) scritta da una giornalista che, nonostante il nome, non è parente dello scrittore.

La Pierpont ci presenta le opere di Roth in ordine cronologico e contemporaneamente ci racconta gli eventi più importanti della vita dell’autore. Ogni scrittore attinge, chi più chi meno, dalla propria vita reale, dalle proprie esperienze, e Roth si lascia molto influenzare da quanto accade a lui e intorno a lui. Addirittura, gran parte dei suoi libri sono raccontati in prima persona da Nathan Zuckerman, uno scrittore che funge da narratore, diventando una sorta di alter ego di Roth. La Pierpont è puntuale nell’identificare in questo o quel personaggio un parente, un conoscente dello scrittore o un episodio accaduto a Roth stesso. L’autore ci viene descritto come un lavoratore indefesso, dedito anima e corpo alla scrittura che lo impegnava molte ore al giorno. Ma è anche un intellettuale attento ai fatti del mondo e non si risparmia dall’esprimere i propri, a volte scomodi, pareri. La lettura della biografia è dunque molto scorrevole e varia, proprio perché passa dall’attenta analisi delle opere alla vita dell’autore. Troviamo citati vari episodi della vita lavorativa, mondana o sentimentale dello scrittore così come tante (bellissime!) citazioni tratte dai suoi lavori.

La biografia della Pierpont però, secondo noi, non è per tutti. Bisogna aver letto i libri di Roth per apprezzarla veramente, non fosse altro che per non venire a conoscenza delle trame, così ricche di colpi di scena, che svelate, perdono naturalmente di efficacia. Chi si accostasse a Roth tramite la biografia, resterebbe probabilmente intimorito dalla grandiosità dello scrittore. La Pierpont è infatti attenta nell’indicarci i vari livelli di lettura di un testo rothiano, ma potrebbe spaventare i lettori meno coinvolti. Ognuno invece, secondo noi, può trovare la propria chiave di lettura per amare i meravigliosi romanzi di Roth. Poco importa se qualcosa, inevitabilmente, sfugge. La sua narrativa è talmente imponente e completa che chiunque ci si può ritrovare. Leggere un suo romanzo è come ricevere un pugno nello stomaco, una sensazione di sbalordimento che costringe a fermarsi e riflettere sul suo particolarissimo punto di osservazione. Non si può non apprezzare (ed amare) il suo modo di pensare e di analizzare l’animo umano, analisi che comunque non ha l’arroganza di dare risposte universalmente valide. La sua prosa è vivace, rigogliosa, precisa e dettagliata, a volte allo sfinimento, spesso ironica e sagace. Insomma, Roth, secondo il nostro personalissimo parere, è un genio e siamo convinte che lo pensi anche la Pierpont.

Letto 873 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 16:54

Lascia un commento

Altri libri nella categoria " Vite Parallele"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.