Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Venerdì, 01 Febbraio 2019 16:13

I SOGNI CALPESTATI, Sebastien Spitzer, Ponte alle Grazie

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Il 27 gennaio, viene celebrata in tutto il mondo, la Giornata della Memoria per le vittime della Shoah. Tante sono le proposte editoriali che ad ogni anniversario vengono suggerite per raccontare, testimoniare e ricordare quell’orrendo periodo della nostra storia recente. Quest’anno ho scelto di leggere l’opera prima di un giornalista/scrittore francese, incuriosita dal sottotitolo del romanzo, “Gli ultimi giorni di Magda Goebbels, le battute finali del delitto hitleriano”: un gran bel libro!

Siamo nel 1945, agli sgoccioli della Seconda Guerra Mondiale. Il Terzo Reich è ormai alle strette, i russi e gli americani avanzano in Germana liberando i pochi prigionieri sopravvissuti e catturando i nazisti in fuga. Nel libro, tre storie di donne si intrecciano e si alternano: Ava, una bimba nata in un campo di concentramento e miracolosamente ancora viva, sta scappando; porta con sé una cartella di pelle contenente delle lettere dalle quali non si separa mai. Magda Goebbels è la moglie del ministro della propaganda nazista, la sua storia, tragicamente vera, dimostra una volta di più l’orrore del nazismo e dei suoi folli artefici: donna bellissima e inquieta, si dedica al progetto nazionalsocialista e ai suoi malati ideali con tutta sé stessa. Amica intima di Hitler, trascina con sé e il marito, in un epilogo tra i più drammatici, i suoi sei bambini. La terza donna è Lee Meyer, fotografa americana, liberamente ispirata alla vera reporter di guerra Lee Miller. Sarà quest’ultima a mettere insieme i pezzi e raccontare un episodio agghiacciante del periodo storico più crudele del secolo scorso.

C’è tanta storia dunque nel libro, ben romanzata e arricchita da una prosa essenziale ma sempre esauriente. La lettura scorre veloce, le tre vicende sono tutte molto coinvolgenti e interessanti, si seguono con estrema facilità. Nella postfazione, l’autore illustra la genesi del suo lavoro e mi ha spinto ad approfondire l’argomento: quanto orrore, quante atrocità sono state compiute, non smetterò mai di stupirmene.

Perché non si ripeta, non dobbiamo dimenticarcene.

 

Vuoi leggerlo? Puoi acquistarlo cliccando qui sotto..

 

 

Letto 195 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Febbraio 2019 10:59

Video

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria " Vite Parallele"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.