Mercoledì, 09 Settembre 2015 14:55

LA TREGUA, Mario Benedetti, Edizioni Nottetempo

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mario Benedetti, scrittore, poeta, giornalista uruguaiano (1920-2009) scrisse questo delizioso romanzo breve nel 1960 ma fu pubblicato in Italia solo nel 2006.

Leggiamo il diario del protagonista, Martin Santomè, un vedovo di quasi cinquant’anni, alle soglie della pensione; egli ci racconta i fatti della sua vita ma ci parla spesso dei suoi pensieri e dei suoi sentimenti. Rimasto vedovo molto giovane, ha tre figli ormai grandi, coi quali ha rapporti più o meno conflittuali. Lavora nell’ufficio contabilità di una grande azienda, ma il suo impiego non lo soddisfa e non vede l’ora di andare in pensione. Apparentemente remissivo, rivela a poco a poco una personalità forte e determinata. I suoi impulsi, i suoi desideri sono rimasti intatti benché ben celati dietro il lavoro arido e una quotidianità noiosa. Benché molto timido e rispettoso, si innamora, corrisposto, di una donna molto più giovane di lui, con la quale inizia una bella e felice relazione.

Ma la vita non smette di riservargli sorprese, e Santomè verrà sottoposto ad ulteriori difficilissime prove.

Il carattere, il modo di pensare, ma anche la fede e il sentimento di ribellione del protagonista sono molto ben descritti dall’autore che, con una scrittura asciutta ed elegante, ci regala un romanzo sullo scorrere del tempo, sull’età che avanza, sul dolore ma anche sul disincanto dell’amore e dell’illusione di una vita migliore.

Nel 1974, Sergio Renàn, regista, sceneggiatore e attore argentino ne ha tratto un film, che ha avuto la nomination all’Oscar come miglior film straniero nel 1975. Trovate il trailer qui sotto.

Davvero un piccolo, grande romanzo che vi consigliamo vivamente!

Letto 812 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Marzo 2017 15:53

Video

Lascia un commento

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.