Mercoledì, 30 Novembre 2016 16:54

LA VITA FELICE, Elena Varvello, Einaudi Editore

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

"(...) Piccole cose. Il suo respiro, insieme al sibilo del vento che solo io posso sentire. Il fiume che scorre in lontananza, e la sua musica. L'odore della notte. Il bene che, nonostante tutto, diamo e riceviamo. La vita felice. La vita che ci resta, è solo questo, e che non va sprecata." Si chiude così il bellissimo romanzo di Elena Varvello, pubblicato da Einaudi.

L'inizio sembra invece quasi un giallo: un paesino di provincia, una ragazza scomparsa, un furgone, un uomo nel buio di un bosco. In realtà questo libro racconta molto di più. Racconta di un'estate in un paesino in montagna in cui un ragazzo fa il suo ingresso nel mondo degli adulti. Racconta di un uomo e della sua follia. Racconta di un paese in cui tutti sanno tutto di tutti. Racconta di un' amore adolescenziale che fa soffrire ed emozionare. Racconta del rapporto tra un padre e un figlio e di uno strappo apparentemente insanabile, ma che a distanza di anni risulterà in qualche modo ricucito. Racconta di solitudini, paure, fantasmi e passione. Tutto ciò vissuto e raccontato attraverso gli occhi di Elia, ragazzo di 16 anni timido e solitario e di quella estate in cui tutto cambiò.

E la frase che chiude il romanzo, pronunciata da un Elia ormai uomo, segna un tentativo di riappacificazione con la figura di un uomo, di un padre, e coi fantasmi del suo passato.

Letto 437 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Febbraio 2017 17:39

Lascia un commento

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.