Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Gli imperdibili!

Gli imperdibili!

Lunedì, 06 Luglio 2020 15:56

20 (E PIU'!) LIBRI PER L'ESTATE

In questa strana estate del 2020, molto condizionata dalla pandemia dalla quale siamo usciti a pezzi, molti non potranno andare in vacanza. Spero comunque che chiunque possa godere di qualche giorno di riposo e un buon libro sul comodino, può sempre fare piacere.

Mercoledì, 01 Luglio 2020 14:21

LA STRADA DI CASA, Kent Haruf, NnEditore

E adesso? Cosa leggo dopo aver finito l’ultimo, in tutti i sensi, romanzo di Haruf? Da dove ripartire dopo essere stata ad Holt per l’ultimissima volta?

Di quanto pericolose e difficili possano essere alcune strade di Philadelphia già ne parlò in una stupenda canzone (che vinse il premio Oscar), il mio adorato Bruce Springsteen: “I walked the avenue, ‘til my legs felt like stone. I heard the voices of friends vanished and gone. At night I could hear the blood in my veins, just as black and whispering as the rain, on the streets of Philadelphia.” “Camminavo fino a che le gambe non si facevano di pietra. Sentivo le voci dei miei amici svanire inesorabilmente. Di notte, sentivo il sangue nelle vene nero e frusciante come la pioggia, sulle strade di Philadelphia.” (trad. L. Colombati, “Come un killer sotto il sole” Mondadori). E proprio le strade della capitale della Pennsylvania sono le protagoniste, insieme ad alcuni memorabili personaggi, del bel romanzo di cui vi parlo oggi e che vi consiglio come lettura imperdibile per le vostre prossime vacanze!

Martedì, 16 Giugno 2020 08:17

EREDITA’, Vigdis Hjorth, Fazi

Ho avuto la fortuna di leggere questo profondo e intenso romanzo pochi giorni dopo la sua pubblicazione in italiano, l’ho scelto solo fidandomi del mio intuito. Sono stata ripagata! Il libro è bellissimo e averlo letto senza essere stata condizionata da recensioni o consigli altrui, mi ha evitato il fastidio di conoscere in anticipo la trama del romanzo.

Lunedì, 08 Giugno 2020 14:09

IL MURO, John Lanchester, Sellerio

Scrittore, giornalista inglese, Lanchester autore di svariati romanzi e collaboratore di prestigiose riviste culturali, pubblicò questo suo ultimo romanzo nel 2019. Uscito in Italia nei primi mesi del 2020, lo leggo nel pieno della pandemia da Covid 19. E’ un romanzo molto intrigante che mi ha catturato fin dalle sue prime pagine per l’immediato coinvolgimento della trama e per lo stile scorrevole.

Martedì, 05 Maggio 2020 15:19

SPILLOVER, David Quammen, Adelphi

Ho cominciato il libro di Quammen, americano, scrittore e autorevole divulgatore scientifico, verso la fine di febbraio. Lo consigliava, in un interessantissimo articolo, Paolo Giordano, scrittore, sempre attento ad approfondire gli argomenti più scottanti e urgenti dell’attualità. Ci ho messo quasi due mesi a finire il notevole saggio di Quammen, non perché sia lungo (circa 600 pagine) o difficile, anzi, ma perché spesso dovevo interrompermi e metabolizzare quanto leggevo. Pubblicato nel 2014, sembra sia stato scritto ieri e che stia ripercorrendo la cronaca dei nostri giorni al tempo del Covid-19. Che l’autore sia un indovino? No, Quammen ha semplicemente esposto in modo brillante ed esaustivo quanto gli scienziati ripetono e si aspettano da anni: una pandemia virale. Da brividi.

La serenità è una giornata alla volta”. Sembra scritta apposta per il periodo di isolamento da pandemia questa bella frase tratta dal libro di Faggiani. Ogni sera, quando vado a dormire, ringrazio di poter essere al sicuro a casa mia, con la mia famiglia e tutti i miei affetti in buone condizioni di salute. Inutile fare grandi progetti al momento, meglio accontentarsi di trascorrere le ore nel modo più sereno possibile: rispetto a chi soffre, a chi si è ammalato, a chi ha perso i propri cari o il lavoro, è già moltissimo. Avanti così, una giornata alla volta.

Lunedì, 20 Aprile 2020 09:08

LA STRADA, Ann Petry, Mondadori

Qualche giorno fa, leggendo il Corriere della Sera, mi sono soffermata sull’articolo di Antonio Polito: ”I Paesi più sani governati tutti da donne”, dove si evidenzia come Islanda, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Taiwan, Nuova Zelanda e soprattutto Germania, dove i leader sono donne, abbiano avuto una prontezza migliore nel reagire alla pandemia in corso, adottando le giuste misure, riuscendo a contenere meglio il numero dei contagi e soprattutto le vittime della malattia e avviandosi per primi verso l’agognata ripresa. Un caso? Forse, ma la considerazione finale del giornalista è che le donne, nelle Nazioni regolate da sistemi di selezione più aperti ed egalitari, governano bene, rendendo migliori i loro Paesi. Per le donne, è obiettivamente più difficile arrivare nelle posizioni più alte di comando e non lo è certo per incompetenza o incapacità. La discriminazione del gentil sesso ha origini antiche, tanta strada è stata percorsa verso l’emancipazione ma molto rimane da fare.

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.