Benvenuti nel blog delle mie personalissime recensioni

Gli imperdibili!

Gli imperdibili!

Martedì, 05 Maggio 2020 15:19

SPILLOVER, David Quammen, Adelphi

Ho cominciato il libro di Quammen, americano, scrittore e autorevole divulgatore scientifico, verso la fine di febbraio. Lo consigliava, in un interessantissimo articolo, Paolo Giordano, scrittore, sempre attento ad approfondire gli argomenti più scottanti e urgenti dell’attualità. Ci ho messo quasi due mesi a finire il notevole saggio di Quammen, non perché sia lungo (circa 600 pagine) o difficile, anzi, ma perché spesso dovevo interrompermi e metabolizzare quanto leggevo. Pubblicato nel 2014, sembra sia stato scritto ieri e che stia ripercorrendo la cronaca dei nostri giorni al tempo del Covid-19. Che l’autore sia un indovino? No, Quammen ha semplicemente esposto in modo brillante ed esaustivo quanto gli scienziati ripetono e si aspettano da anni: una pandemia virale. Da brividi.

La serenità è una giornata alla volta”. Sembra scritta apposta per il periodo di isolamento da pandemia questa bella frase tratta dal libro di Faggiani. Ogni sera, quando vado a dormire, ringrazio di poter essere al sicuro a casa mia, con la mia famiglia e tutti i miei affetti in buone condizioni di salute. Inutile fare grandi progetti al momento, meglio accontentarsi di trascorrere le ore nel modo più sereno possibile: rispetto a chi soffre, a chi si è ammalato, a chi ha perso i propri cari o il lavoro, è già moltissimo. Avanti così, una giornata alla volta.

Lunedì, 20 Aprile 2020 09:08

LA STRADA, Ann Petry, Mondadori

Qualche giorno fa, leggendo il Corriere della Sera, mi sono soffermata sull’articolo di Antonio Polito: ”I Paesi più sani governati tutti da donne”, dove si evidenzia come Islanda, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Taiwan, Nuova Zelanda e soprattutto Germania, dove i leader sono donne, abbiano avuto una prontezza migliore nel reagire alla pandemia in corso, adottando le giuste misure, riuscendo a contenere meglio il numero dei contagi e soprattutto le vittime della malattia e avviandosi per primi verso l’agognata ripresa. Un caso? Forse, ma la considerazione finale del giornalista è che le donne, nelle Nazioni regolate da sistemi di selezione più aperti ed egalitari, governano bene, rendendo migliori i loro Paesi. Per le donne, è obiettivamente più difficile arrivare nelle posizioni più alte di comando e non lo è certo per incompetenza o incapacità. La discriminazione del gentil sesso ha origini antiche, tanta strada è stata percorsa verso l’emancipazione ma molto rimane da fare.

Mercoledì, 15 Aprile 2020 15:34

TEMPO VARIABILE, Jenny Offill, NNeditore

Che Jenny Offill sia una scrittrice che mi piace è evidente: ho letto tutti e tre i suoi romanzi (trovate le recensioni nel blog) e ogni volta mi sorprende, molto piacevolmente.

Giovedì, 26 Marzo 2020 15:34

IL RITRATTO, Ilaria Bernardini, Mondadori

L’ultimo romanzo della Bernardini era stato inserito nella lista dei candidati al Premio Strega 2020, proposto da Paolo Sorrentino: purtroppo però non è stato selezionato tra i migliori 12… peccato! Avrei tanto voluto che vincesse il premio! E’ un libro bellissimo, era da tanto che non ne leggevo uno così!

Ho letteralmente divorato il nuovo romanzo di una delle mie scrittrici preferite (nel blog troverete le recensioni di quasi tutti i suoi libri), non vedevo l’ora di sapere qualcosa di più di Olive Kitteridge, un personaggio per me davvero indimenticabile.

Mercoledì, 19 Febbraio 2020 15:04

BACO, Giacomo Sartori, Exorma

Penso che Giacomo Sartori sia uno scrittore veramente dotato. Nel blog, trovate le recensioni delle mie precedenti letture dell’autore trentino (Rogo, Sono Dio), romanzi parecchio diversi tra loro e che mi avevano molto colpito per motivi differenti. “Baco” è un’altra cosa ancora, e conferma, secondo me, la grandezza e il valore di questo validissimo narratore.

Mercoledì, 12 Febbraio 2020 16:00

MILKMAN, Anna Burns, Keller Editore

Nel 2018, Anna Burns vince con “Milkman”, il prestigioso Man Booker Prize (il più importante premio anglosassone): è la prima volta per una scrittrice nordirlandese e, a mio avviso, se lo merita! Il romanzo non era tra i favoriti alla vigilia, poiché molto sperimentale, lontano dai canoni tradizionali. Infatti, non è una lettura leggera, né per l’argomento né per lo stile, ma la storia è avvincente e soprattutto, qua e là, quando meno te lo aspetti, ti ritrovi a leggere pagine ricche di passione, di sentimento, quelle che rileggi subito e che sottolinei sperando di memorizzarle. Un romanzo così è da premiare e da suggerire!

LOGIN

Se sei un utente già registrato effettua il login per scrivere altri commenti

Registrati

Altri libri nella categoria "Gli imperdibili"

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.